18
/
en
AIzaSyCYaC8UkdPkQKLFUmpasLV5eC3M802CrcA
2018506
167550
2

10 h, nov 4, 2018 y - Attila Csörgő e Vadim Fishkin︱Collisions and Missing Parts @Barriera

Description:

Via Crescentino 25, 10154 Torino

Colazione a Barriera 2018

Collisions and Missing Parts︱Attila Csörgő e Vadim Fishkin

Dom. 04/11 h.10

Barriera presenta Collisions and Missing Parts. La mostra espone una serie di opere recenti di Attila Csörgő e Vadim Fishkin. Csörgő e Fishkin sono due artisti della stessa generazione che condividono l'interesse per la scienza e la tecnologia che usano e interpretano con grande sensibilità poetica e indomabile giocosità. Attraverso varie allusioni alla "Wunderkammer" o curiosity cabinet, la mostra Collisions and Missing Parts introduce un intricato dialogo tra i due artisti che rivela un mondo immaginativo dove convergono fisica, meccanica, enigmi e sogni.

Durante l’opening sarà presentato il catalogo della mostra edito da Sergey Kantsedal e Clara Madaro. La pubblicazione è un progetto grafico di CCN studio e ospita un saggio del critico e curatore Viktor Misiano.

La mostra è organizzata da Gregor Podnar, Berlino

Vadim Fishkin
Nato nel 1965 a Penza, in Russia. Vive e lavora a Lubiana, in Slovenia. Vadim Fishkin lavora all’interno di una tradizione post-concettuale piuttosto unica che è intimamente legata alla tecnologia e agli attuali sviluppi scientifici.

Attila Csörgő
Nato nel 1965 a Budapest, in Ungheria. Vive e lavora a Varsavia, in Polonia. Il lavoro di Attila Csörgő esplora il margine tra arte e scienza. L'artista conduce esperimenti approfonditi con rigorose macchine disegnate da lui stesso e apparati ottici che rafforzano il suo approccio tanto epistemologico, quanto giocoso e umoristico.


PILLS︱Emanuele Marullo e Michele Rava

a cura di Giulia De Giorgi e Maria Elena Marchetti

Nell'ambito di NESXT Independent Art Festival inaugura la terza edizione di PILLS — progetto che nasce nel 2016 con l’idea di far conoscere la realtà dei giovani artisti dell’Accademia torinese, cui viene offerta un'opportunità di visibilità durante i giorni di Artissima, in occasione di Colazione a Barriera. Non è solo un’opportunità per esporre ed esporsi, ma è esso stesso punto d’innesco e ragione per porre in dialogo due differenti modalità di progettazione, produzione ed esposizione.

L'edizione di PILLS vede protagonisti gli scultori Emanuele Marullo e Michele Rava, che collaboreranno nell’ideare un’opera in sinergia con lo spazio della sala riunioni dell’ex fabbrica farmaceutica di Barriera di Milano. A partire da un modello di archetipo, legato all’idea di vaso e di cesto, si intrecceranno le identità scultoree e pratiche degli artisti, nell’intento di generare una scultura-totem.


Barriera è un’associazione no-profit fondata nel 2007 da un gruppo di collezionisti. Barriera ospita uno spazio espositivo, una sala per incontri e un deposito di opere all’interno di un’ex fabbrica farmaceutica in Barriera di Milano – quartiere operaio e multiculturale di Torino.
Dal 2016 Giulia De Giorgi, Sergey Kantsedal, Clara Madaro e Maria Elena Marchetti hanno preso in gestione lo spazio. Dal 2018 la programmazione di Barriera è suddivisa in tre contenitori che riflettono la sua natura policentrica: Mirror e Colazione (Barriera Classic); progetti ospitati di altre realtà artistiche (Barriera Host); mostre/eventi curati da uno o più membri del gruppo, orientati alla condivisione di pratiche e la sperimentazione di format (Barriera Dwell). Tutte e tre sezioni sono coordinate da Sergey Kantsedal.

Added to timeline:

19 days ago
0
0
90
TORINO ART WEEK 2018

Date:

10 h, nov 4, 2018 y
Now
~ 14 days ago

Geo:

PayPal - The safer, easier way to pay online!logo
About & FeedbackTermsPrivacy